giovedì 26 febbraio 2015

{ ComfortFood } - Vellutata di cavolfiore e piselli con crostini croccanti aromatizzati al rosmarino


Quando ero piccola e mia madre mi proponeva la passata di verdure, un po come tutti i bambini, storcevo la bocca e mi lamentavo per interminabili minuti fino a che, stanca di lamentarmi, non cedevo e mangiavo tutto con un nodo alla gola.

Ripenso a quegli episodi con un sorriso se solo penso che oggi la vellutata è diventata il mio comfort food preferito, quello delle serate comode passate a casa quando fuori fa troppo freddo e che mi consolano alla fine di una giornata non troppo piacevole.

E poi, se vogliamo, è il più sano svuotafrigo che conosca (a parte lo smoothie di frutta) nel caso abbia delle verdure da consumare.
Il caso di oggi è questo:
serata gelida di metà Febbraio (qualche sera fa, anche se poi nei giorni seguenti è arrivata un'inaspettata primavera, faceva abbastanza freddo) cavolfiore da consumare (ma come?), piselli scongelati da finire e mezza baguette un po indurita di qualche giorno prima.
Non c'ho pensato un secondo, la soluzione più coccolosa era sicuramente una bella calda vellutata con crostini al rosmarino!!!


Voi avete un piatto da cui vi sentite coccolati??
Volete condividere con me la sua storia (si lo so, sono un po impicciona!! ^^)???
Scrivetemela qui sotto, condividere è bello e stimolante!!!

Vellutata di cavolfiore e piselli con crostini croccanti aromatizzati al rosmarino

Per la vellutata:
1 cavolfiore
400 gr piselli
2 bicchieri di latte
1/2 cipolla
sale q.b.
olio evo q.b.

Per i crostini:
1/2 baguette secca
olio q.b.
rosmarino secco

1) Mondate il cavolfiore e fatelo lessare in acqua salata per circa 25/30 minuti, scolatelo e mettetelo da parte.
2) Fate lessare poi i piselli per 20 minuti e fateli freddare.
3) In una pentola capiente ponete la cipolla con un filo d'olio evo, fate soffriggere qualche istante, unite le verdure, 3 bicchieri d'acqua , una manciata di sale e coprite, facendo cuocere per una mezz'ora a fuoco medio.
4) Spegnete il fuoco e fate freddare, una volta trascorso questo tempo.
5) Con un frullatore ad immersione riducete le verdure in vellutata e aggiungete il latte. Riaccendete il fuoco e mescolate in modo che la vellutata si amalgami e si rassodi.
6) Preparate quindi i crostini, tagliando a cubetti il pane.
7) Mettetelo in una padella riscaldata con fuoco vivace e aggiungete un po di olio a filo in modo da bagnare il pane e un po di sale. Aggiungete infine il rosmarino mescolando spesso con un cucchiaio di legno. Dopo 5 minuti i vostri crostini saranno croccanti e pronti per insaporire la vostra vellutata, provare per credere!!!!




xoxo
Flavia


lunedì 23 febbraio 2015

{ Cakes } - Torta di cioccolato con pere abate e mandorle


Esiste gioia più grande di quella di svegliarsi a mezza mattinata di un bellissimo ed assolato giorno di Febbraio e mettersi a preparare una bella torta pere e cioccolato di quelle che #ciaoproprio??

Ebbene...la risposta è che, per me, le piccole e semplici cose, mettono una felicità senza pari.
A contorno di questo bel quadretto mattutino la radio a tutto volume, la finestra socchiusa e un sorriso grande come una casa.


Un po di farina, un pizzico di sale e un po di cacao, la frutta fresca, gli uccellini che cominciano timidamente a cinguettare, il forno ora è ben caldo e via a cuocere...ed è aroma di cioccolato dappertutto.
Felicità à manger!!!

Torta al cioccolato con pere abate e mandorle
(per 8 persone)

- 180 gr farina 00
- 180 gr zucchero semolato
- 4 uova intere
- 100 gr burro
- 3 cucchiai di cacao amaro
- 1 bustina di lievito
- 1 bicchiere di latte
- 2 pere abate
- mandorle in lamelle q.b.
- burro e farina per lo stampo
- zucchero a velo q.b.

1) Sbattete i tuorli d'uovo con lo zucchero fino a renderli spumosi, aggiungetevi il burro fuso, quindi incorporatevi, poco alla volta, la farina alternata al latte.
2) Continuate a sbattere con le fruste elettriche, poi aggiungete il lievito, gli albumi montati a neve ben ferma. Aggiungete infine il cacao.
3) Pelate le pere e tagliatele a cubetti e versatene 3/4 nell'impasto al cioccolato.
4) Imburrate una pirofila rotonda, spolverizzatela di farina, versatevi l'impasto. Ponete sulla superficie i cubetti di pere rimanenti e le mandorle a lamelle.
5) Mettete il tutto in forno ben caldo (180° C) per 50 minuti.
6) Una volta raffreddata spolverizzate la torta con abbondante zucchero a velo e servite.










Buon inizio di settimana al cioccolato,
xoxo
Flavia

giovedì 12 febbraio 2015

{ Eventi } - MADE bakery e il corso di biscotti decorati



La loro vetrina è qualcosa di spettacolare, si nota subito, anche se piccina picciò.
Tutti quei dolcetti sistemati in un perfetto ordine geometrico.
Un posticino delizioso, in pieno centro, in Via dei Coronari. Al 25.


Qualche giorno fa sono stata invitata a partecipare ad uno dei loro nuovissimi corsi di pasticceria: biscotti decorati.
Se siete anche voi, come me, amanti della pasticceria, cliccate qui e prenotate subito il vostro corso, la scelta è varia e il divertimento è assicurato!!




Ad accoglierci Laura Freda, la solare e laboriosa decoratrice di MADE bakery, ex architetto con una passione sfrenata per i dolci, che ha scelto la pasticceria creativa come "missione di vita" ^.^

La lezione è iniziata con la frolla [e che frolla!!]: come prepararla (trovate la ricetta più in basso), stenderla (in modo rapido e che sia fredda, mi raccomando!), rilavorarla (non esagerate con la farina o i biscottini verranno duri) e conservarla (se la congelate, non fate la solita palla, ma stendetela, in un "foglio" non troppo sottile, in modo che impieghi meno tempo nello scongelamento).

Poi c'è la cottura.
Forno ben caldo (preferibilmente statico, non ventilato) a 180° per 8/10 minuti, massimo 15, i biscotti devono essere bruniti.
Per controllare che siano cotti, fate pressione con un dito nel centro, non deve formarsi il "buco".

A questo punto la cucina era letteralmente invasa dal profumo di vaniglia di Tahiti, un sogno.
Dopo esserci sincerati con un bell'assaggio della qualità dei biscotti, siamo partiti con la decorazione: Ho scoperto che la mia vocazione è la glassa (o ghiaccia) reale e che la pasta di zucchero da modellaggio (ma anche quella da copertura va) sono ottimali se vuoi sfoggiare bicipiti invidiabili!!! >.<










MADE bakery vanilla biscotti

500 gr farina (1/3 farina fioretto e 2/3 farina 0)
Burro 1/3 del peso della farina a pomata
300 gr zucchero semolato
2 uova intere
vaniglia di Tahiti

1) Lavorare velocemente tutti gli ingredienti affinchè l'impasto non si scaldi troppo
2) Coppare la frolla stesa con stampini
3) Infornare in forno già caldo a 180° per 8/10 minuti
4) Togliere dal forno e far freddare

Ghiaccia reale

1 parte di albume a temperatura ambiente
6 parti di zucchero a velo setacciato almeno una volta

1) Montare per una decina di minuti in planetaria
N.B. La ghiaccia secca molto velocemente. Se non la usate tutta subito copritela con un panno bagnato o pellicola a contatto.

Pasta di zucchero

Se la acquistate lavoratela con una "farina" di 1/2 di zucchero a velo e 1/2 di amido